lunedì 11 agosto 2008

post n.100!!!



Ciao!

Eccomi arrivata al post n.100!!! E come fare a non dedicarlo allo sport?


Non voglio dilungarmi troppo in parole, anche perchè (sono sincera) in questo momento non ne trovo di adatte: sono completamente presa dalle Olimpiadi, sto facendo il pieno di tutte le immagini e delle emozioni.
Perciò non voglio descrivere nulla, nè influenzare nessuno dei vostri cuori. Solo una cosa mi piacerebbe indurvi a fare: guardate, guardate e guardate tutti questi atleti! Approfittate che per una volta la tv ci innonda di immagini sane e positive!

MA SOPRATTUTTO GUARDATE I VOLTI DI QUESTI ATLETI: OSSERVATELI QUANDO HANNO APPENA FINITO DI GAREGGIARE, QUANDO ANCORA NON CI CREDONO (sia di aver vinto sia di aver perso), QUANDO SALGONO SUL PODIO E QUANDO SE NE STANNO AFFRANTI PER TERRA. OSSERVATE L'ESPRESSIONE DEI LORO VOLTI, I LORO OCCHI LUCCICANTI O SBARRATI, I LORO SORRISI (che se potessero aprirsi più di quanto le labbra permettono, farebbero fisicamente il giro del mondo!) E LE LORO LACRIME. OSSERVATE IL VISO DI COLORO CHE COL CORPO HANNO CONQUISTATO O "PERSO" (anche perdendo si vince) MA POI SOLO COL VISO FANNO ESPLODERE LE VERE EMOZIONI! OSSERVATELI E NON POTRETE CHE VEDERLI BELLI! E FORSE POTRETE CAPIRE, ANCHE SE IL MASSIMO DEL VOSTRO ESSERE SPORTIVI è PIGIARE I TASTI DEL TELECOMANDO! :-)

E quando riprenderà il moto mondiale, provate ad osservare il volto di Valentino Rossi: uno potrebbe pensare che con tutto quello che ha vinto e guadagnato, di vincere o perdere non gli importi più nulla...e invece perde con rabbia e voglia di riscatto e quando vince...beh, mi dispiace ripetermi, ma quando vince dovete solo osservare l'espressione del suo volto quando se ne sta sul gradino più alto del podio (a guardare ancora più in alto) e capirete!!!

Questo post, come forse la mia vita, è dedicato a tutti gli atleti: quelli che hanno avuto la forza e la determinazione e la fortuna (perchè no?) di raggiungere traguardi notevoli, ma pure a quelli (come me...) che non hanno mai fatto le scelte giuste, che non ci hanno mai creduto abbastanza quando era ora e che, guardando le imprese degli altri, piangono di gioia e melanconia allo stesso tempo! E lo dedico anche a tutti quelli che (...come me...) provano a costruire degli atelti, cercando di farne degli uomini e delle donne prima di tutto!

Perchè la vita sia VITA! :-D

Bye,
Silvia

6 commenti:

betty boop ha detto...

Ma bisogna esultare di gioia, piangere di felicità, solo se si ha un motivo per farlo?!?!
Gli stessi sorrisi, gli stessi occhi brillanti di gioia - se osservi - li trovi anche nelle persone che trovi in coda alla posta, o alle casse del supermercato.....
Felici di VIVERE. Anche questo è un traguardo che solo pochi campioni riescono a raggiungere.

oceanomare ha detto...

...SE FOSSE VERO! Hai ragione nella seconda parte del discorso, purtroppo è la prima che lascia a desiderare: perchè io, in posta o al supermercato o tra le mie amiche, di gente con l'espressione positiva ne vedo proprio poca e sempre meno...

Bitter Chocolate ha detto...

Intanto Silvia devi sapere che da qualche anno sto cercando di convincere mamma affinchè sriva a C'è posta per te...perchè Vale...( come a 14 anni) lo adoro!!!
é bello quel sorriso che gli si stampa sul viso a fine gara, è un grande si quando vince ma ancor di più quando perde (no come Biagi che Lui non ha mai colpe...)
Mi commuovo quando lo premiano...
Si che da mesi a questa parte mi commuovo anche con i Cesaroni..
Vado Oceanomare...Oggi- domani e poi ferie finalmente!!! Un bacio ciao

betty boop ha detto...

Penso dipenda sempre dagli occhi che osservano.....se ti poni in maniera critica, non potrai mai ricavare il buono dalle persone; ma se hai deciso di fregartene del marciume considerandolo come una "malattia" - ed i malati fanno pena - vedrai come ti sembrerà più allegro il mondo!!!
Poi sono convinta anche che la propria energia (positiva o negativa) influenzi non poco chi ti circonda.....per questo bisogna lasciar cadere le mele marce dall'albero!
Sarà che io sono "in love" e anche la macchia di sugo sui pantaloni bianchi mi fa sorridere.....
Ma metterò le perle di saggezza nel cofanetto dei gioielli per quando (forse) tornerà l'inverno nel cuore anche per me.....

oceanomare ha detto...

mi auguro che l'inverno non venga mai più, che possa essere sempre California nel tuo cuore! Però, appunto: quando stiamo bene il marciume non lo vediamo, ma il problema non è se lo vediamo o no, ma se c'è! E io penso ci sia. Come quando ti guardi intorno e sembra che agli altri vada sempre tutto bene, se glielo chiedi va sempre tutto bene...poi però scopri che hanno una marea di rogne, ma non te lo dicono! E infine c'è un gramde problema, il marcio più marcio, che colpisce in modo subdolo e con i finti sorrisi: l' INVIDIA! Ocio... :-) buon ferragosto a tutte!!!

massimone ha detto...

Ben 5 commenti! Li avessi io! Ad ogni modo sono d'accordo con te Silvia. Mi è bastato vedere ieri la Pellegrini che esultava per la medaglia. Emozionata, si, ma quello che che mi ha colpito è questo senso di compiutezza(non so se esista questa parola) un senso di vittoria completa. La vittoria assoluta senza rimpianti senza chiacchiere. E hai ragione nel dire che i non atleti non siano in grado di apprezzare le piccole vittorie di ogni giorno. E che riusciamo a mettere in dubbio tutto ,anche la nostra vita.