giovedì 9 luglio 2009

porto con me...

Ciao!

Queste ferie mi sono proprio piaciute!
Perchè le Marche sono belle: guardi da una parte e ci sono le colline di mille colori con i gialli campi di girasoli, guardi dall'altra parte e c'è il mare blu che cambia colore ad ogni minima variazione dei raggi del sole!
E poi i marchigiani sono delle persone tanto care! Gentili, educati, sereni e tranquilli. E tutto questo benessere dell'animo ti entra nel cuore anche se non vuoi.
Le mie vacanze sono una ricerca di solitudine, che mi serve per ricaricare le batterie. E in campeggio ho trovato dei compagni di vita discreti e affettuosi: hanno rispettato il mio isolamento pur restandomi vicino con garbate dimostrazioni di affetto.
E che dire dei bambini e dei ragazzi! Erano sparsi per ogni roulotte! E poi alla sera si trovavano proprio nella roulotte di fronte alla mia e ho passato ore a sentirli parlare, coi loro primi discorsi seri campati in aria, che facevano tanta tenerezza!
Come faceva allegria vederli di giorno in spiaggia giocare in acqua tutti insieme! O con i papà che tornavano bambini nel farli giocare! Meglio della televisione! Dovremmo osservarli più spesso i nostri bambini...

Le vacanze poi sono belle perchè dimentico gli orari... Un giorno mi sono accorta di essere stata seduta al chiosco dove mangiavo per quasi tre ore, per mangiare una pasta! Ok, il cameriere era effettivamente un po' rinco, ma secondo voi mi creava problemi? Sarei potuta starci ancora un'altra ora!

Porto con me da queste vacanze una ritrovata pace nel fisico, sempre troppo provato da inverni intensi e comunque troppo freddi e umidi per me. Porto con me le risa dei bambini, per ricordarmi che quel suono è il migliore del mondo! Porto con me un po' di rosa che da Jesolo mi ha accompagnata fino a Fano e poi riaccolta a Jesolo, facendomi sperare in un ritorno meno doloroso. Porto con me le telefonate di alcuni amici che giornalmente monitoravano il mio stato di salute fisica e mentale... :-) E porto una nuova ispirazione letteraria che spero si trasformi presto in un nuovo libro, perchè ne ho tanta voglia!

E ora si torna lentamente alla vita... speriamo di avere abbastanza benzina...

Bye,
Silvia

1 commento:

mary47 ha detto...

Per la benzina dovresti aver fatto il pieno, visto che c'è lo sciopero!
Ma te non ce hai solamente un pieno, ne hai una cisterna piena!!
Evvai con il tuo nuovo libro!
Baciotti