mercoledì 17 novembre 2010

Saviano.............?

Ciao!

In questi giorni è tornato alla ribalta Roberto Saviano, parlando e sparlando di mafia. Però non so... ho letto il suo libro e, da abitante del nord, mi ha colpita. Sono cose che noi qui non sempre percepiamo. Però poi ho letto che ciò che ha scritto sono tutte cose risapute, nessuna notizia che un processo non avesse già sviscerato o che i napoletani non sapessero comunque. Infatti, pare che lo vogliano far fuori non perchè abbia rivelato verità nascoste, ma perchè ne ha fatto troppa e "sbagliata" pubblicità. E ora è sotto scorta.
Se per certi versi è ammirevole il suo impegno, per altri ci sono dei però che a me sovvengono. Non è che i problemi si risolvano sparando a zero su tutte le magagne. Le cose si risolvono sparando al momento giusto e nel modo giusto. Qualità, non quantità. Anche se questo può significare aspettare, far finta che non si stia combinando nulla. Ce lo "insegna" la nostra sinistra sterile quando riesce a tirar fuori notizie srampalate su Berlusconi o ad incastrarlo in qualche processo fatiscente giusto sotto elezioni o all'approssimarsi di qualche manovra che potrebbe far ben volere il cavaliere...
Pertanto, le accuse a Maroni... se sono vere, che parta denuncia formale. Se hai le prove, ben venga il processo. Ma se no, diventa un al lupo al lupo, l'ennesima trovata sinistroide... guarda caso proprio quando si avvicinano le elezioni anticipate che già sappiamo la sinistra al momento perderebbe!

Infine: a cosa serve un Saviano su totmila italiani che invece tirano indietro il culo su cose molto meno pericolose? Saviano è solo, anche se ora è acclamato e osannato, presto probabilmente verrà dimenticato. Perchè l'italiano ha bisogno di eroi. Da guardare. Ma che non lo impegnino granchè.

Non è un post contro Saviano. Ma neanche pro. Solo pensieri che il tempo sistemerà...

Bye,
Sly

1 commento:

manuel ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.